Biblioteca comunale di Concesio | L’agonia della Rete Bibliotecaria
16437
post-template-default,single,single-post,postid-16437,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

22 Apr L’agonia della Rete Bibliotecaria

Articolo apparso il 22 aprile 2016 sul Corriere della Sera (ed. Brescia)

…Se in città la cifra è di 0,5 euro per abitante, a Chiari è di 0,91 euro, a Desenzano è di 0,55 euro, a Gardone Val Trompia è di 0,85 euro, a Rezzato è di 1,78 euro, a Lonato si sale a 2,8 euro e a Concesio si tocca quota 3 euro in nuovi acquisti per ogni abitante. L’ indice di incremento di libri in città è quindi inferiore alla media lombarda e si avvicina pericolosamente a quello dell’ Italia centrale. Questo solo per parlare di acquisti: se si allarga lo sguardo al mancato turn-over del personale e al risicato orario di apertura delle , la situazione è tutt’ altro che rosea. A Concesio, dove si spendono tre euro per abitante in nuove acquisizioni, i dibattiti promossi in biblioteca (l’ ultimo ieri sera, nell’ ambito dei Percorsi per la legalità) sono sempre pieni. Luoghi di socialità e incontro, le chiedono risorse… // Thomas Bendinelli

Tags:
Nessun commento

Commenta