Biblioteca comunale di Concesio | Per la biblioteca comunale si chiude un anno da record
16970
post-template-default,single,single-post,postid-16970,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

10 Feb Per la biblioteca comunale si chiude un anno da record

Per la biblioteca di Concesio il 2016 è stato l’anno dei record. I dati parlano chiaro: gli utenti attivi sono cresciuti del12%(4289) e anche gli accessi sono schizzati alle stelle, toccando il massimo storico di quasi 82500 presenze. Ma non è finita: i prestiti sono aumenti del 10% arrivando a 66mila, rispetto ai 60mila dell’anno prima.«Un risultato frutto del nuovo orario continuato – spiega il bibliotecario Marco Ardesi – Ma anche del progetto ape randagia, che ci ha aiutati a intercettare
le persone che non frequentavano la biblioteca o se ne erano allontanati». Senza dimenticare le numerose iniziative organizzate, che fanno della struttura di Concesio una delle più virtuose a livello regionale.

Iniziative e progetti che proseguono anche nel 2017. Come l’Officina dei Saperi, che prevede la partecipazione degli utenti nell’ambito delle loro sfere di interesse. Sondate tramite questionari che avevano un duplice scopo: conoscere i loro interessi e chiedere la disponibilità a tenere incontri, conferenze e corsi.

L’iniziativa ha riscosso notevole successo, con 29 persone pronte a collaborare su diversi temi. I primi incontri hanno riguardato l’economia domestica e la filosofia. I cicli di lezioni continueranno anche nel 2017, insieme al progetto per scoprire i capolavori della letteratura con Roberto Bianchi, al gruppo di conversazione in inglese con Rocco Andreana, al gruppo di lettura con Claudia Grottolo (della coop Colibrì) e al bookcrossing, il libero scambio di libri.

Marco Benasseni (venerdì 10 febbraio 2017, Bresciaoggi)

Nessun commento

Commenta