Biblioteca comunale di Concesio | rassegna stampa
102
archive,tag,tag-rassegna-stampa,tag-102,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

18 Mar L’evoluzione della criminalità nel racconto del magistrato

Articolo apparso il 17 marzo 2016 sul Corriere della Sera (ed. Brescia)

L' evoluzione delle strutture criminali in provincia di Brescia, dall' utilizzo dei metodi della tradizionale violenza coercitiva fino alle relazioni con i livelli politico amministrativi. Sono i temi che il sostituto procuratore Paolo Savio (nella foto) affronterà nell' incontro in programma oggi alle 20,30 nella sala della biblioteca di Concesio (via Mattei, 99) dal titolo: «I metodi della criminalità organizzata: il caso del distretto bresciano». Per dieci anni alla Direzione Distrettuale Antimafia di Brescia, Savio è ora magistrato di punta del Dipartimento Economia della Procura della Repubblica di Brescia. La serata è promossa dal Comune di Concesio in collaborazione con Libera, Anpi, Acli e altre associazioni locali e si inserisce nel progetto «Legalità e giustizia». (t.b.)

continua a leggere

16 Mar Mafia e criminalità organizzata: il punto su Brescia

Articolo apparso il 16 marzo 2016 sul Giornale di Brescia

Ospite della serata sarà il sostituto procuratore della Repubblica al tribunale di Brescia Paolo Savio, per dieci anni alla direzione distrettuale Antimafia nel Bresciano ed ora magistrato del dipartimento Economia della Procura della Repubblica di Brescia. Attraverso l' esperto sguardo di Savio, verranno sondate le relazioni, la capacità di penetrazione nel territorio e gli ulteriori sviluppi delle indagini odierne, che disegnano mappature del contesto criminale attualmente più pericoloso: la 'ndrangheta. Lunedì toccherà invece ai giovani approfondire il fenomeno. In occasione della XXI giornata della memoria e dell' impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie organizza tain tutta Italia da Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie, sarà il Consiglio comunale dei ragazzi a rendersi protagonista della cerimonia «Ponti di memoria, luoghi d' impegno» durante la quale verranno letti i nomi delle vittime di mafia. Nelle scuole medie di Sant' Andreae di San Vigilio farà inoltre tappa la biblioteca itinerante «Ape Randagia»

continua a leggere