Biblioteca comunale di Concesio | Artoteca: le opere in prestito
18540
post-template-default,single,single-post,postid-18540,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

30 Nov Artoteca: le opere in prestito

La Voce del Popolo, venerdì 30 novembre 2018, Giuseppe Belleri

Il nuovo servizio della biblioteca di Concesio in collaborazione con la “Collezione Paolo VI – Arte contemporanea” e l’ass.“Per l’Arte le Stelle”

Un’opera d’arte da portarsi a casa e da gustarsi comodamente seduti sul proprio divano? Biblioteca. Perché no, si son detti Marco ed Alessandro, che reggono i fili della bella e moderna Biblioteca Comunale di Concesio. Passata l’idea alla cooperativa Abibook, il progetto è stato coordinato da Laura Metelli, fresca di laurea in Storia dell’arte, proprio con una tesi inerente. In più di un anno di lavoro e coinvolgendo due fiori all’occhiello, nel campo artistico, di Concesio, la “Collezione Paolo VI – Arte contemporanea” e “l’Associazione per l’Arte le Stelle”, si sono scelte 40 opere d’arte contemporanea, realizzate da artisti affermati a livello nazionale ed internazionale, fra cui alcuni bresciani: dipinti, illustrazioni e fotografie. A queste se ne sono affiancate altre eseguite dagli utenti di alcune cooperative sociali operanti sul territorio (Centro Psicosociale di Concesio, Cvl, Gaia, Il Ponte, L’Aquilone): da ragazzi che stanno compiendo percorsi di avvicinamento all’arte per manifestare le proprie emozioni anche come strumento per esprimere se stessi. L’iniziativa ben diffusa all’estero trova in Italia la sola biblioteca di Cavriago che offre lo stesso servizio.

Il funzionamento è semplice: da martedì 27 novembre il cittadino che è iscritto in una delle biblioteche del sistema bibliotecario bresciano può recarsi nella Biblioteca di Concesio ed uscirne, oltre che con dei libri, anche con 1 o 2 opere d’arte che potrà tenere a casa fino a due mesi; se nel frattempo decidesse di acquistarla/e potrà farlo chiedendo al bibliotecario i contatti con l’artista. Dopo due mesi potrà, restituite le opere, richiederne altre. Inoltre dal prossimo dicembre, il giovedì, ci saranno dei momenti di incontro e approfondimento a cura della Collezione Paolo VI – Arte contemporanea e di Carmela Perucchetti, Presidente dell’Associazione per L’Arte le Stelle. è, quindi, un servizio di prestito di opere d’arte contemporanea completamente gratuito; uno strumento di incontro con l’arte per tutti, anche per chi non se ne intende.

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.