Il nido - Libro per ragazzi del mese di agosto 2020 - Biblioteca comunale di Concesio
21679
post-template-default,single,single-post,postid-21679,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

06 Ago Il nido – Libro per ragazzi del mese di agosto 2020

di Kenneth Oppel
Rizzoli, 2016 – 252 pagine
Difficoltà di lettura: dai 12 anni

«Non ero pazzo. Questi sogni non appartenevano solo alla mia immaginazione. Erano in qualche modo saldati al mondo reale, proprio come il nido era saldato al nostro tetto»

Si sa, quando nella realtà c’è una situazione che ci angoscia, facilmente va a finire nei nostri sogni e magari, proprio lì, trova una soluzione (salvo poi dimenticarla appena la sveglia ci… sveglia).

Così accade al protagonista di questa storia, Steven, 12 anni, a cui capita di fare strani sogni, ma molto lucidi, proprio in un periodo difficile per sé e la sua famiglia.

Infatti l’ultimo arrivato in famiglia, il piccolo, è affetto da una malattia congenita e necessita di essere operato con urgenza, mentre lui si scopre allergico alle vespe proprio quando un nido si assesta sotto il tetto di casa. Un inquietante arrotino, muto e con solo quattro dita per mano, sembra sempre passare sotto casa loro, ignorando gli altri vicini. La sorella minore, Nicole, parla invece con il Signor Nessuno, un personaggio che lei e Steven si sono inventati quando hanno cominciato a ricevere telefonate in cui c’è solo silenzio.

Con queste premesse non proprio rosee prende avvio la storia narrata nel libro, una storia cupa, paurosa, in cui il protagonista si trova davanti a problemi più grandi di lui. Ma a dodici anni non si è più così piccoli e Steven sentirà il bisogno di partecipare ai doveri della famiglia, cercando di alleviare il dolore dei genitori.

La decisione che Steven prende in sogno inizia ad avere delle allarmanti simmetrie con la realtà e il “piccolo” appare presto in grave pericolo.

Per chi… ama il brivido. In questo libro si scende nel pozzo della paura a poco a poco, proprio come Steven mette a fuoco lentamente i propri sogni. Ci conduce in una realtà lievemente alterata, apparentemente normale e rassicurante, ma che nasconde un terribile segreto.

consigliato da Valentina

Abstract: La prima volta che le ho viste, ho creduto che fossero angeli. Cos’altro potevano essere, con quelle loro ali chiare, leggere e sottili come garze, e la luce che le ammantava?” E poi, Steve, che a dodici anni si trascina dall’infanzia paure ancestrali, di angeli sente di averne un gran bisogno: il piccolo, il fratellino appena nato, ha qualcosa che non va, e il terrore del peggio sta logorando in fretta tutta la famiglia. E così, quando strane creature luminose iniziano a visitare i suoi sogni, spiegandogli di essere venute per aiutare il piccolo, Steve fa quello che faremmo tutti: accetta la loro proposta. Ma le creature non sono affatto angeli, e quando Steve lo scopre, il confine tra gli incubi e la realtà non è così impenetrabile come gli adulti intorno a lui sostengono. E lui è l’unico che può fare qualcosa.

Clicca sul bottone per scoprire altri titoli con gli stessi temi

Lettura

Scorrevolezza

80%

Coinvolgimento

75%

Descrizioni

30%

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.