The Hate U Give: il coraggio della verità - giugno '20 - Biblioteca comunale di Concesio
21149
post-template-default,single,single-post,postid-21149,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

16 Giu The Hate U Give: il coraggio della verità – giugno ’20

di Angie Thomas
Giunti, 2017 – 410 pagine
Tempo di lettura: 13 ore

«A volte si fa tutto nel modo giusto e va male lo stesso.

L’importante è non smettere mai di fare la cosa giusta.»

Siamo a Garden Heights, un quartiere statunitense a prevalenza afroamericana. La vita della nostra protagonista, Starr, viene sconvolta dall’omicidio del suo migliore amico, Khalil, per mano della polizia. Dopo una festa, i ragazzi vengono fermati da due agenti per un banale controllo,  che si trasforma immotivatamente in un omicidio a sangue freddo.

La città è in rivolta e chiede giustizia. L’ago della bilancia sarà proprio Starr, l’unica testimone dell’accaduto. 

Questo romanzo ci avvicina alla realtà degli afroamericani negli Stati Uniti e narra in modo intimo e potente la sofferenza di chi cerca di restare in piedi dopo una tragedia così atroce. Il racconto di una comunità che si stringe attorno alla sua ennesima vittima si intreccia con la storia di Starr, in bilico tra le sue radici e la nuova vita nella scuola per bianchi ricchi che frequenta. Starr, come molti adolescenti, sente di non appartenere a nessun luogo.  Allo stesso tempo, sulle sue spalle grava la responsabilità di essere la testimone chiave di un delitto violento. Ciò che dirà potrebbe cambiare per sempre il corso della storia. Ma dire la verità, per quanto necessario, non è sempre facile – soprattutto se la stampa ha già dato una versione completamente diversa di ciò che è accaduto. Soprattutto se l’intero paese fa il tifo per il ”cattivo”. 

Come ci suggerisce l’autrice con questo titolo, per dire la verità ci vuole coraggio. Ma ci vuole coraggio anche per vivere in una società che resta impassibile davanti all’omicidio di un ragazzino, commesso proprio da chi doveva proteggerlo. Ci vuole coraggio ad affrontare discriminazioni e violenza ogni giorno. Ci vuole coraggio ad essere nero in America. E questo romanzo celebra proprio questo, le vite di chi non ha scelta se non quella di essere coraggioso. 

Per chi… è rimasto colpito dal caso di George Floyd. Per chi vuole comprendere meglio la situazione degli afroamericani negli Stati Uniti e il significato delle loro proteste. Per chi ha capito che il primo passo per essere anti-razzisti è quello di educarsi e ascoltare.

consigliato da Matilde

Abstract: Starr si muove tra due mondi: abita in un quartiere di colore dove imperversano le gang ma frequenta una scuola prestigiosa, soprattutto per volere della madre, determinata a costruire un futuro migliore per i suoi figli. Vive quasi una doppia vita, a metà tra gli amici di infanzia e i nuovi compagni. Questo fragile equilibrio va in frantumi quando Starr assiste all’uccisione di Khalil, il suo migliore amico, per mano della polizia. Ed era disarmato. Il caso conquista le prime pagine dei giornali. C’è chi pensa che Khalil fosse un poco di buono, perfino uno spacciatore, il membro di una gang e che, in fin dei conti, se lo sia meritato. Quando appare chiaro che la polizia non ha alcun interesse a chiarire l’episodio, la protesta scende in strada e il quartiere di Starr si trasforma in teatro di guerriglia. C’è una cosa che tutti vogliono sapere: cos’è successo davvero quella notte? Ma l’unica che possa dare una risposta è Starr. Quello che dirà – o non dirà – può distruggere la sua comunità. Può mettere in pericolo la sua stessa vita.

TAG

Clicca sul bottone per scoprire altri titoli con gli stessi temi

Lettura

Scorrevolezza

75%

Coinvolgimento

80%

Descrizioni

50%

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.