Murdo. Il libro dei sogni impossibili - Libro per bambini del mese di luglio 2021 - Biblioteca comunale di Concesio
24425
post-template-default,single,single-post,postid-24425,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

25 Giu Murdo. Il libro dei sogni impossibili – Libro per bambini del mese di luglio 2021

di Alex Cousseau, ill. di Eva Offredo, trad. di Simone Barillari
L’ippocampo, 2021 – 41 pagine
Difficoltà di : 5-99 anni

Nella nebbia vado spesso in giro con la cravatta. Una cravatta fluorescente. La porto sulla schiena. Ho sempre sognato che un mio amico mi vedesse passare travestito in quel modo. In mezzo alla nebbia noterebbe come prima cosa la mia cravatta. Poi riconoscerebbe la mia figura. “Ehi, Murdo!” griderebbe l’amico. “Perché cammini all’indietro?”

Dal Sogno Impossibile N. 46

Siete ancora capaci di sognare cose impossibili?

Non “impossibili” in quanto non attuabili per reali impedimenti (economici, di spazio-tempo, fisici, …), ma nel senso che sono vagheggiamenti della fantasia, accostamenti inusitati di azioni, oggetti e immagini, pensieri assurdi.

Di questi sogni, Murdo ne ha ben 59. A onor del vero non tutti sembrano sogni impossibili, ma lo diventano in quanto il loro pensatore, visto che è uno yeti, non esiste.

Infatti lo yeti, detto anche abominevole uomo delle nevi, è una creatura leggendaria, una sorta di scimmione dal pelo bianco, che appare e scompare tra le nevi himalayane. Le che si raccontano su di lui lo vedono spesso come un animale feroce. Niente a che vedere con il volto simpatico che ci scruta dalla copertina del .

Murdo è uno yeti di carta, corpulento, ma con un viso piccolo e buffo caratterizzato dalle grandi orecchie a sventola che ricorda un mix tra una padella col coperchio e una tazza con due manici. E infatti, come si scopre più avanti, i suoi amici lo ritengono adorabile, non certo abominevole. In più preferisce l’erba e i sassi alla neve e in quanto all’essere definito un uomo, nemmeno lui sa dire se questa definizione vada bene oppure no.

Con estrema lievità, senza che ci si accorga, Murdo conduce il lettore dentro ai suoi sogni, tutti raccontati in poche righe e accompagnati dalle illustrazioni giocose e divertenti di Eva Offredo, caratterizzate dall’uso di soli cinque colori (rosso aranciato, verde persiano, marrone cannella, bianco e nero) e definite da spessi contorni neri.

Ce n’è per tutti i gusti: ci sono sogni poetici, commoventi, filosofici, divertenti, giocosi, pazzerelli… Si possono leggere in qualsiasi ordine, leggerli tutti o uno al giorno, lasciandoci ispirare dal loro sapore sempre diverso, come i cioccolatini nelle scatole di cioccolatini.

I sogni di Murdo potrebbero ricordarvi una frase buffa detta dal vostro bambino quando era piccolo, qualcosa che pensavate quando eravate oppure potrebbero farvi pensare a qualcosa di mai pensato prima.

Un libro che vi farà viaggiare e spaziare con la fantasia come pochi altri.

consigliato da Valentina

Abstract: Un piccolo yeti di nome Murdo è il narratore di questo libro. In ogni pagina ci racconta i suoi desideri: ha sempre sognato di nascondere un tesoro invece di trovarlo, di vivere in un mondo che gira al contrario per cominciare il pranzo dal dolce, di chiacchierare con un sasso, di risalire nel tempo fino al Giurassico per fare lo sgambetto a un dinosauro, di costruire un ponte tra il giorno e la notte… Murdo a volte si dimentica chi è, ma appena il suo amico rospo lo saluta: Ciao Murdo! se lo ricorda. I semplici piaceri e le domande profonde di Murdo evocano l’intimo legame tra gli elementi dell’universo… Murdo gioca con le parole, con i suoni e con le lettere per costruire paesaggi immaginari.

TAG

Clicca sul bottone per scoprire altri titoli con gli stessi temi

Lettura

Scorrevolezza

95%

Coinvolgimento

90%

Immagini

95%

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Whatsapp della Biblioteca
Contattaci via WhatsApp