Le volpi del deserto - Libro per ragazzi del mese di giugno 2021 - Biblioteca comunale di Concesio
24384
post-template-default,single,single-post,postid-24384,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

25 Giu Le volpi del deserto – Libro per ragazzi del mese di giugno 2021

di Pierdomenico Baccalario
Mondadori, 2018 – 316 pagine
Difficoltà di : dai 12 anni

Dormii un sonno agitato, dove mi tornarono brandelli dei sogni delle notti precedenti. Di colpo, senza una ragione apparente, mi trovai sveglio, al buio, con le palpitazioni al cuore e la sensazione che fosse accaduto qualcosa di terribile. Che non fossi io, ma il Morice del Sacchetto di biglie, e che stessimo scappando dai tedeschi.

Morice

Cosa c’entrano Antoine de Saint-Exupery, autore de “Il Piccolo Principe”, Erwin Rommel, generale nazista famoso per le sue vittorie tattiche in Nordafrica con una famigliola marsigliese che si trasferisce in Corsica inseguendo un sogno?

Apparentemente niente, se non facciamo caso al fatto che Rommel era soprannominato “la volpe del deserto“, che la di cognome faccia Renard (volpe, in francese) e che ne “Il Piccolo Principe” c’è una parte dedicata proprio all’ della volpe con il protagonista.

L’autore non ne fa un mistero, inserendo come citazioni all’inizio del libro proprio il brano della volpe di Saint-Exupery e una frase di Rommel. Ma il mistero c’è, e in poco più di 100 pagine Baccalario ha messo in campo così tanti indizi che è impossibile interrompere la lettura.

Innanzitutto c’è un’insolita presenza di tedeschi in un paese francese: due uomini morti da poco in circostanze particolari (uno si è impiccato, uno disperso in mare lungo le scogliere) e due, più , che arrivano a sorpresa nell’albergo ancora in restauro. Poi si viene a sapere che, durante la guerra Saint-Exupery è stato nel paese.

E poi ci sono: discorsi che parlano di un tesoro in lingotti dorati, un volumetto dei diari di Rommel scomparso, scogliere a picco sul mare piene di grotte, la strana omertà degli uomini del paese, comportamenti insoliti da parte di persone abitudinarie.

Un tradimento, Mussolini e Hitler, decisioni segrete prese ai vertici.

Protagonista della storia è Morice, il figlio di mezzo della famiglia Renard, ragazzino che ha una gamba leggermente più piccola dell’altra e che parla ancora con il fratello morto qualche tempo prima. Ma non è affatto uno strambo, anzi. E’ sveglio e intelligente e nel libro fa amicizia con Audrey, una coetanea autoctona amante dell’ e un po’ insofferente alle regole. E’ proprio grazie alle loro intuizioni, al loro coraggio e spirito di osservazione che la trama prende forma.

Nell’albergo, Morice esplora lo studio del vecchio capitano tedesco Brent e, dopo un sogno angoscioso, trova il diario mancante di Rommel, da cui scopre che il generale nazista conobbe Antoine de Saint-Exupery, all’epoca arruolato nell’aeronautica militare francese e poi scomparso durante un volo di ricognizione (poi ritrovato, true story).

Lo stesso Morice scopre che i giovani tedeschi sono sulle tracce di un tesoro, mentre Audrey lo coinvolge nella ricerca del corpo del tedesco disperso in mare. Nel frattempo i restauri dell’albergo continuano, fra tubature collegate in modo strano e incidenti mancati, biciclette e pelli di coniglio.

Un’avventura che ogni ragazzino vorrebbe vivere una volta nella vita, in cui il gioco di investigare si unisce alla storia del paese e alla storia che si studia a scuola. Completate il tutto con l’incoscienza data dalla giovane età e avete la ricetta di questo romanzo pazzesco, emozionante e avvincente come i Goonies.

consigliato da Valentina

Abstract: Morice a undici anni si è appena trasferito a Dautremere, un paesino sperduto della Corsica: mentre i suoi genitori gestiranno il decadente Hotel Napoléon, lui andrà in giro a registrare i suoni del mare. Almeno, questa è l’intenzione, finché un pomeriggio incontra Audrey, sua coetanea: è lei a rivelargli l’inquietante scomparsa di un marinaio tedesco che viveva lì. E questo non è l’unico mistero. Ben presto Morice e Audrey scoprono che su tutto il paesino aleggia un oscuro segreto che risale alla Seconda guerra mondiale. La stessa guerra in cui Rommel, il generale nazista detto “la Volpe del deserto”, e Saint-Exupéry, il celebre autore del Piccolo principe, potrebbero essersi alleati per stravolgere le sorti del conflitto, scatenando una caccia al tesoro che dura da quarant’anni e che porta proprio a quelle scogliere…

TAG

Clicca sul bottone per scoprire altri titoli con gli stessi temi

Lettura

Scorrevolezza

90%

Coinvolgimento

100%

Immagini

100%

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Whatsapp della Biblioteca
Contattaci via WhatsApp